Video su Facebook VS Video su YouTube

Spesso mi è stata fatta la domanda, meglio Facebook o YouTube? Sempre più persone si chiedono quale delle due piattaforme favorirà maggiormente il proprio video. Ma qual è la reale differenza tra i due.

Molte persone, sopratutto i non addetti ai lavori, si fanno facilmente impressionare dalle visualizzazioni. Infatti se ci basiamo esclusivamente su questa metrica, lo stesso video caricato sia su Facebook che su YouTube, vedrà molto probabilmente una “vittoria” schiacciante da parte di Zuckerberg. Ma approfondiamo meglio le caratteristiche di questi meccanismi.
Facebook

Su Facebook i video subiscono l’autoplay, ovvero quando un utente naviga in home e incontra un video, quest’ultimo si avvierà automaticamente.
Facebook conta una visualizzazione quando un utente guarda il video per più di 3 secondi.
L’algoritmo di Facebook penalizza i video non nativi sul social. In media un video caricato su Facebook otterrà il 300% di reach organica in più rispetto a quello caricato su YouTube e postato sul social.
Facebook non prevede nessun compenso per i contenuti creativi, a prescindere dalle visulizzazioni ottenute.
Facebook rimuove un video solo su segnalazione, prevedendo così solo una magra difesa del copyright.

YouTube

Su YouTube l’autoplay non esiste (a meno che non l’attivi l’utente).
YouTube considera una visualizzazione solo dopo aver visualizzato il 5% del tempo totale del video (anche i refresh perderanno il loro valore all’incirca a 301 visualizzazioni).
Per difendere il copyright, YouTube “controlla” ogni video caricato con l’enorme database di contenuti a disposizione (YouTube è il secondo motore di ricerca del Mondo dopo Google).
Grazie al Content ID c’è la possibilità di monetizzare tramite i video caricati.
Maggiore ciclo di vita del contenuto.

Consiglio

La realtà è che la scelta se caricare un video su Facebook o YouTube risiede priprio nella strategia digitale che vogliamo adottare. Ogni contenuto deve essere pensato per l’ambiente in cui lo inseriamo.

Per mia esperienza consiglio di caricare video diversi per le due piattaforme!

FACEBOOK: video brevi e intuitivi con un accattivante call to action nel titolo! Ricorda sempre che ogni piattaforma privilegia un certo tipo di contenuto! Su FB ricorda che le persone sono poco concentrate, spesso da mobile e non stanno per forza cercando te! Quindi hanno poco tempo e valuteranno il tuo contenuto in pochi secondi. Perciò Facebook si presta meglio ai contenuti creati con storytelling e in maniera più superficiale. Data la grande popolarità del social, Facebook è molto importante in fase di awarness.

YOUTUBE: video di maggiore qualità e più professionali. Se un utente naviga su YouTube e clicca il tuo video si aspetterà qualcosa di preciso e dettagliato in quanto ha fatto una ricerca precisa per arrivare a te! Molto importante ricordare che su YouTube si crea con l’utente un rapporto di maggiore fidelizzazione.

Michele Simonti

(Visited 52 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *